FAQ Page

Home/FAQ Page
FAQ Page2016-11-04T09:57:51+01:00
Cosa devo fare se sento odore di gas?2016-04-08T00:12:47+02:00

In caso si avverta odore di gas occorre:

– Aprire immediatamente porte e finestre per aerare l’ambiente creando correnti d’aria;
– Chiudere il rubinetto del contatore del gas;
– Spegnere altre fiamme eventualmente accese;
– Non azionare interruttori elettrici quali luci, campanelli, ecc. ;
– Non accendere assolutamente fiamme;
– Non usare telefoni interni all’abitazione/edificio (né di rete fissa né mobili);
– Chiamare il Pronto Intervento da un telefono esterno all’edificio.

Cos’è la fattura di connessione?2016-04-08T00:12:05+02:00

La fattura di connessione viene emessa in tutti i casi in cui si renda necessario un intervento del distributore sul contatore. Le principali casistiche sono quindi: la voltura, l’aumento o la diminuzione di potenza, lo spostamento del contatore, il subentro, la necessità di effettuare verifiche sul contatore o la sua riattivazione con morosità sul punto. La fattura di connessione non viene invece emessa in caso di richiesta di cessazione.

Piano distacchi programmati2016-04-13T18:08:37+02:00

Qualora si verifichi una situazione di carenza di elettricità sulla rete italiana, Terna – Rete Elettrica Nazionale S.p.A. – richiederà alle Aziende distributrici di attuare a rotazione il loro Piano di Distacchi Programmati, onde evitare un blackout generalizzato. I distacchi, della durata massima di 90 minuti, sono comunicati da Terna con un preavviso di 30 minuti.

Come faccio a segnalare un guasto?2016-04-13T18:09:31+02:00

Il servizio guasti è gestito direttamente dal distributore locale. Il pronto intervento per segnalazione di fuga gas, interruzione di energia elettrica, irregolarità o interruzione nella fornitura, è gratuito ed attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno.

Come faccio a presentare un reclamo?2016-04-13T18:11:10+02:00

Puoi inviare i tuoi reclami via fax al numero +39 035 0591281 5 oppure, consegnare la documentazione in originale via posta all’indirizzo:

Sebina s.r.l.
Servizio Clienti
Via Vittorio Veneto, 42
24067 – Sarnico (BG)

Quali sono i tempi di risposta del servizio clienti?2016-11-04T09:57:51+01:00

Entro 24 ore dal vostro primo contatto sarete richiamati direttamente da personale interno e qualificato di Sebina, in grado di fornire tutto il supporto di cui avete bisogno per risolvere le vostre problematiche e rispondere alle vostre domande.

Quali sono i servizi offerti dal Servizio clienti?2016-11-04T09:57:51+01:00

Sebina mette a disposizione dei propri Clienti, e di coloro che fossero interessati a diventarlo, un Servizio Clienti composto solamente da personale professionale e qualificato, in grado di rispondere a tutte le tue domande e risolvere in tempi brevi tutte le tue richieste. Se hai necessità di parlare direttamente con noi chiamaci al numero verde 800.595.055 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00).

Cosa accade se ritardo i pagamenti?2016-04-08T00:02:05+02:00

In casi di ritardato pagamento di una o più fatture emesse da Sebina, il Cliente dovrà pagare, oltre all’ammontare delle fatture, anche una somma pari agli interessi di mora calcolati nella misura del Tasso di Mora – ex Decreto legislativo 9/10/02 n°231 – in vigore alla data dell’inadempimento, in rapporto ai giorni trascorsi dalla data di scadenza, fino alla data di effettivo pagamento. Per ulteriori informazioni leggi le Condizioni Generali di contratto.

Come faccio a modificare i riferimenti bancari?2016-11-04T09:57:51+01:00

Puoi richiedere il relativo modulo attraverso una delle seguenti 2 modalità:

1. accedendo all’Area Clienti di Sebina e scaricando il relativo modulo dalla sezione “Modulistica” che dovrà essere inviato via fax al numero +39 035 0591281, debitamente compilato e firmato;

2. chiamando il Servizio Clienti all’ 800.595.055 – attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00. La chiamata è gratuita.

Quali sono le modalità di pagamento?2016-04-07T23:58:39+02:00

Il pagamento delle fatture avviene tramite SDD bancario.

Quali sono i vantaggi di Sebina?2016-11-04T09:57:51+01:00
1 Chiarezza in fattura
2 Rispetto dell’ambiente
3 Trasparenza e convenienza
4 Portafoglio prodotti ampio e completo
5 Consulenza gratuita pre e post-vendita
6 Contratto chiaro, completo e di facile compilazione
7 Qualità, professionalità e cortesia del Servizio Clienti
8 Adempimenti burocratici ridotti al minimo e supportati da assistenza dedicata.
Perchè scegliere Sebina?2016-04-07T23:54:18+02:00

Qualunque sia il tuo fabbisogno energetico, Sebina ha varie ed interessanti offerte business per le forniture di energia elettrica e gas naturale della tua attività imprenditoriale. Richiedi un preventivo gratuito per scoprirlo.

Vorrei passare a Sebina ma il contatore, pur intestato ad una partita IVA, ha un uso domestico?2016-04-07T23:52:20+02:00

Potrai contattarci al Servizio Clienti 800.595.055 – attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 – oppure tramite il sito web e richiedere senza impegno un preventivo gratuito per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale. Sebina svolgerà per te tutte le attività necessarie.

Come faccio a subentrare ad un contatore già fornito da Sebina?2016-04-07T23:51:00+02:00

Puoi contattarci al Servizio Clienti 800.595.055 – attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 – oppure tramite il sito web e richiedere senza impegno un preventivo gratuito per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale. Sebina svolgerà per te tutte le attività necessarie.

Devo subentrare in un contatore chiuso2016-04-07T23:49:24+02:00

Puoi contattarci al Servizio Clienti 800.595.055 – attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 – oppure tramite il sito web e richiedere senza impegno un preventivo gratuito per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale. Sebina svolgerà per te tutte le attività necessarie.

Come faccio ad attivare una fornitura pur non avendo il contatore?2016-04-07T23:47:42+02:00

Per richiedere la posa di un contatore devi chiamare il tuo distributore locale, che provvederà a presentarsi in loco per l’installazione. Successivamente potrai contattarci al Servizio Clienti 800.595.055 – attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 – oppure tramite il sito web e richiedere senza impegno un preventivo gratuito per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale. Sebina svolgerà per te tutte le attività necessarie.

Cosa devo fare per attivare una fornitura con un contatore già presente?2016-04-07T23:45:08+02:00

Richiedere l’attivazione di un nuovo punto di fornitura passando a Sebina è facile e veloce! Chiamaci al nostro Servizio Clienti 800.595.055 – attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 – oppure tramite il sito web richiedi senza impegno un preventivo gratuito per la fornitura di energia elettrica e/o gas naturale specificando che occorre attivare o riattivare il contatore. Utilità svolgerà per te tutte le attività necessarie.

Cosa è il mercato libero del gas naturale?2016-04-13T18:10:24+02:00

Dal 1° gennaio 2003 si è completato il processo di liberalizzazione del mercato del gas metano, già avviato a giugno del 2000 con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n°164/2000 (Decreto Letta).
Le società che erogavano il gas metano hanno separato l’attività di distribuzione da quella di vendita, affidando ciascuna attività ad un’azienda diversa.
Il distributore, che opera sul territorio autorizzato con una concessione dell’ente locale, gestisce ancora la rete di distribuzione e provvede, per conto del Cliente finale o del venditore, ad allacciare il Cliente alla rete del gas e a fare, sempre per conto di questi, tutte le operazioni connesse alla gestione dell’impianto del gas fino al contatore (attivazione, disattivazione della fornitura, spostamenti di contatori, ecc.). Il distributore è anche responsabile delle attività di misura (posa, manutenzione, verifica e lettura periodica del contatore del Cliente). I Clienti che sceglieranno di passare al libero mercato, resteranno quindi allacciati alla rete dell’azienda distributrice locale, ma acquisteranno il gas metano da una società di vendita diversa. La società di vendita è colei che si propone al Cliente per fornirgli il gas, ed è il soggetto con cui il Cliente stipula il contratto per l’acquisto del gas. Il venditore può anche tenere, per conto del Cliente, i rapporti con il distributore per tutte quelle attività che sono connesse agli allacciamenti o ai lavori da effettuare sulla rete di distribuzione. In particolare, SEBINA, oltre a svolgere questo servizio per conto del Cliente, propone sul mercato delle offerte commerciali caratterizzate da molteplici servizi aggiuntivi, quali: la trasparenza sia nelle condizioni economico-commerciali che nella fattura e tempi brevi di risposta alle esigenze del Cliente grazie alla possibilità di usufruire di consulenti esperti a lui dedicati.
Come in passato, però, è ancora il distributore locale – alla cui rete il Cliente è allacciato a garantire il servizio di pronto intervento 24 ore su 24. In caso di emergenza è necessario quindi telefonare al numero di “pronto intervento” della zona di competenza. Si ricorda che il numero telefonico a cui rivolgersi è indicato in fattura.

Cosa è il mercato libero dell’energia elettrica?2016-11-04T09:57:51+01:00

La liberalizzazione del mercato elettrico avviene nel rispetto della Normativa europea e delle Direttive dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (di seguito A.E.E.G.S.I., Organo pubblico che monitora e regolamenta il funzionamento del mercato dell’energia elettrica e del gas in Italia). Si tratta di un mercato “regolamentato” che ha l’obiettivo di tutelare i Clienti e di realizzare condizioni di libera concorrenza. Il Cliente, infatti, può scegliere liberamente da quale venditore e a quali condizioni comperare l’energia elettrica, rimanendo però collegato all’impresa di distribuzione, che continuerà a gestire la rete locale ed il contatore.
All’interno del mercato libero però non è più il distributore locale, ma bensì il venditore a stabilire nel contratto la periodicità con cui dovrà essere letto il contatore, a calcolare quanto dovuto per l’energia consumata, e a emettere la bolletta per il pagamento.
I vantaggi principali della liberalizzazione sono di tipo economico e in termini di servizio offerto dai diversi operatori presenti sul mercato. Con la liberalizzazione, infatti, gli operatori saranno in concorrenza tra loro e svilupperanno delle offerte commerciali che risponderanno sempre più alle esigenze dei Clienti e proporranno prezzi sempre più convenienti. I Clienti, quindi, potranno scegliere liberamente e in qualunque momento di quale fornitore avvalersi. In particolare, SEBINA propone sul mercato delle offerte commerciali caratterizzate da molteplici servizi aggiuntivi, quali: la trasparenza sia nelle condizioni economico-commerciali che nella fattura, tempi brevi di risposta alle esigenze del Cliente grazie alla possibilità di usufruire di consulenti esperti a lui dedicati.